• DOVE DORMIRE IN SICILIA ?

DIMORA DELLE BALZE NOTO - SICILIA


La Dimora delle Balze (Noto, Sicilia). Nell’abbigliamento femminile, le balze o i volanti aggiungono spesso un tocco di fantasia e carattere ad un outfit.

Alla Dimora, si trovano queste balze in cima alla torre principale, interamente merlata. Un ornamento che può sorprendere, in quella che era una volta una tipica fattoria siciliana.

È anche un po' il filo rosso della decorazione d'interni, poiché si ritrovano questi motivi ondulati su alcune ceramiche o nella biancheria di casa.

Nel sacrosanto mondo della moda, la fantasia, quando è audace, fa parlare.

Quando è discreta, è riuscita (questa è la nostra umile opinione).

Nel settore alberghiero, alla fine, è lo stesso.

La Dimora delle Balze ha saputo portare il suo tocco di originalità ed eleganza nel favoloso scenario della campagna di Noto.

Marcellooo ne rimane completamente sedotto !

A un'ora da Catania, a 30 minuti da Noto e a 15 minuti da Palazzolo Acreide, città barocche classificate Unesco, per raggiungere la Dimora Delle Balze, percorrerete una di queste incantevoli strade siciliane, tra gli oliveti e i campi di frumento, su particelle delimitate da muretti in pietra a secco. Discretamente posta alla fine di un cammino, ha ridato vita ad una grande fattoria del 19º secolo.

Su un'area di circa 27 ettari, l'edificio, simile ad un Manoir, è circondato da alte mura.

Oltrepassando la porta sotto la famosa torre, arriverete nel cortile principale bagnato di luce, riflessi del sole siciliano sulla pietra calcarea di Modica.


Lasciate che vi consegniamo i segreti di una sosta Siciliana all'insegna del relax e della natura, impreziosita da un'atmosfera chic e rilassata.


Dopo aver acquistato la proprietà nel 2009, Elena Lops si circonda dell'artista Draga Obradovic e dell'architetto Stefano Guidotti.

Una squadra follemente innamorata della Sicilia, appassionata di arte, design e culture mediterranee. Ognuno saprà portare il suo tocco di modernità, rispettando la storia dei luoghi.

Nel 2017, i suoi creatori completano il loro lavoro, la Dimora delle Balze apre ufficialmente le sue porte.


Cominciamo dagli esterni. Sono così ben conservati che il tempo sembra essersi fermato. L'unica eccentricità sarà l'apporto di arredi contemporanei sulle terrazze delle camere o nei numerosi spazi comuni.

Diversi cortili e giardini, dai profumi di agrumi o orchidee, invitano al relax.

La nostra preferenza va al Manor Garden. Circondate da colonne di stile neoclassico, le sue terrazze arredate con pergole si affacciano su una campagna verdeggiante, successione di colline e boschetti. Come musica di sottofondo, il corso d'acqua che scorre in basso #contemplazione.

All'interno, sia alla reception, nelle camere, nel ristorante o nei saloni comuni, il viaggio nel tempo prosegue, incontrando le culture che hanno plasmato la Sicilia.

Il restauro dell'edificio è di una meticolosità eccezionale, un vero e proprio lavoro orafo.

Ogni pezzo è stato pensato nei minimi dettagli e declina toni diversi, in prevalenza pastello.

Nelle antiche stanze, i soffitti a volta decorati con affreschi rinascimentali sono stati accuratamente rinnovati.

Le vecchie stalle, ovili, o negozi accolgono ormai 11 camere (da 20 a 45m2), una sala per la colazione, dei saloni e una biblioteca.

Il team ha ricavato mobili unici, pezzi vintage e design. È un florilegio di stili perfettamente complementari che associano ad esempio opere della designer Paola Navone, piastrelle di cemento di ispirazione marocchina e realizzazioni di artigiani locali.


Ogni camera racconta una storia, riveste il proprio look e celebra opere di artisti siciliani: «Peppenino» (personaggio emblematico di marionette siciliane, classificate bene immateriale dall'UNESCO) o «Mal Giocando» (raccolta di versi dello scrittore Luigi Pirandello).

La maggior parte delle Residenze sono al piano terra con terrazza.

Con un po' di sforzo (#pianopiano), si lasceranno le pareti della dimora e si imboccheranno i sentieri dagli aromi mediterranei (rosmarino, gelsomino, lavanda) per sistemarsi sul lato della piscina (d'acqua salata, è meglio per la pelle).

Una piccola ma utile area fitness (si è parlato della ricchezza della gastronomia siciliana ? ).

Trattamenti e massaggi su richiesta.

Il ristorante e il bar della piscina permetteranno di gustare un pranzo leggero o un cocktail #aperitivo.

La natura che circonda la Dimora è intatta. Impone un certo rispetto. Si respira e si approfitta di tanto spazio. Dopo tutto, lo spazio è lusso.

L'ecologia è (ovviamente?) al centro della filosofia dei luoghi.

Il personale inviterà i suoi ospiti a scoprire l'ambiente e le produzioni locali: vigneti, produzione di olio d'oliva. Sono inoltre disponibili corsi di cucina.

Le colture dei campi sono certificate BIO e offrono autosufficienza su frutta, ortaggi e piante aromatiche. Lo chef propone una cucina mediterranea, utilizzando prodotti di stagione.


Per tutte le visite nella regione, leggi il nostro articolo IL SUD DELLA SICILIA.


La discreta fantasia osata dai proprietari e dagli architetti hanno naturalmente già sedotto personaggi, fashionisti e archi-lovers. I luoghi si prestano perfettamente all'organizzazione di eventi, di qualunque genere tra cui matrimoni romantici. Una delle più famose Fashion-blogger non si è sbagliata, scegliendo Noto e la Dimora per celebrare la sua unione nel 2018.

Vacanze siciliane o fiaba, a voi la scelta.

La Dimora delle Balze è un vero successo, sapiente mix di storia, arte, design e natura.

Un bell'omaggio alle molteplici culture che hanno influenzato in Sicilia, tutto in bellezza e delicatezza


dimoradellebalze.com

Noto, Sicilia

Voyage Italie Travel Viaggio Illustration Jdan

A TRAVEL, CULTURE & PASTA! GUIDE

MARCELLOOO.FR

All rights reserved

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon